Condividi Segnala a facebook Segnala a Google Segnala a delicious Segnala a oknotizie Segnala a Microsoft Life Segnala a segnalo
Confederazione Italiana Agricoltori Provincia di Pisa

VERSO IL RINNOVO DEGLI ORGANI DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI PISA: LA CIA PROPONE UNA CANDIDATUTA UNITARIA PER IL MONDO AGRICOLO

Home » Notizie » Comunicati

Pubblicato il 02/10/2012 - 18:17

 

 

Francesca Cupelli, imprenditrice agricola e Presidente della Cia di Pisa, non perde occasione per ribadire la necessità di unire il mondo agricolo al fine di ottenere quell'attenzione da cittadini e Istituzioni, necessaria per il rilancio dell'agricoltura in funzione degli interessi della collettività, quindi ben oltre le esigenze settoriali.
In questi giorni si sono riuniti gli organi della Cia di Pisa e si è affrontato l'argomento del rinnovo degli organi nella Camera di Commercio. C'è infatti la consapevolezza dell'importanza del ruolo che una Istituzione come questa possa svolgere per il sistema economico provinciale. Ruolo che potrebbe assumere una valenza ancora maggiore in relazione a ciò che potrebbe accadere a breve al sistema delle Province come Istituzione.
“La Camera di Commercio” ha detto Stefano Berti, Direttore della Cia di Pisa “è uno dei pochi contesti dove i vari comparti economici sono riuniti allo stesso  tavolo. E' quindi lì “ha continuato Berti”  che si può elaborare e concretizzare quella politica economica integrata, fondamentale per il superamento di questa fase di crisi molto pesante”. 
Berti ha ricordato che con questa ottica è stato sottoposto all'attenzione della Camera di Commercio un progetto di valorizzazione delle produzioni agricole locali sostenuto da tutte le sigle agricole e da quelle del commercio e che si spera che tale progetto, visto il carattere innovativo e vista la larga condivisione preventiva, sia accolto e possa disporre del sostegno della Camera stessa.
“Sarebbe importante superare vecchi steccati che agli occhi degli agricoltori appaiono sempre di più immotivati” ha sostenuto Francesca Cupelli al termine dell'ultina Giunta provinciale della Cia. “Per questo” ha continuato “ho scritto una lettera ai miei colleghi Filippi e Mazzarosa, Presidenti di Coldiretti e Unione Agricoltori Pisa. In questa lettera ho proposto loro di incontrarci e lavorare per una proposta unitaria da sottoporre alla Camera di Commercio di Pisa in occasione del rinnovo degli organi”.
“Un solo posto spetta al settore agricolo negli organi camerali e per la Cia è fondamentale che questo posto sia occupato da una figura nella quale si riconoscono tutti gli agricoltori della Provincia” dice Matteo Cantoni, membro della Giunta della Cia di Pisa e titolare della Fattoria Fibbiano di Terricciola, a sostegno della proposta di Cupelli.
“Confido molto nella riposta positiva alla mia proposta” ha continuato Cupelli “sono infatti convinta che Filippi e Mazzarosa, in quanto agricoltori come me, si rendano conto che così si fanno veramente gli agricoltori che siamo chiamati a rappresentare”.
In sintesi, per la Cia di Pisa, è opportuno che le Associazioni agricole compiano degli atti di generosità. “E' tempo di pensare meno a tutelare le nostre sigle e di più a tutelare gli agricoltori” ha concluso Francesca Cupelli.

 
realizzato da Navigalibero