Condividi Segnala a facebook Segnala a Google Segnala a delicious Segnala a oknotizie Segnala a Microsoft Life Segnala a segnalo
Confederazione Italiana Agricoltori Provincia di Pisa

Un Quaderno Divulgativo su Agricoltura, Sostenibilità , Cibo, Territorio, Identità , Salute e Ambiente

Home » Notizie » Comunicati

Pubblicato il 23/10/2012 - 18:48

Aggiornato il 23/12/2012 - 17:53

 

 

Ragionare di e intorno all’agricoltura, sui modelli di agricoltura, sui servizi e sulle funzioni di interesse collettivo che essa è in grado di svolgere: è a partire da questa necessità e dal bisogno di sviluppare un adeguato avanzamento culturale sull’importanza dell’agricoltura che alla Provincia di Pisa – Assessorato allo Sviluppo Rurale, con il supporto tecnico-scientifico del Laboratorio di Studi rurali Sismondi dell’Università di Pisa, è nata l’idea di realizzare il quaderno divulgativo “Agricoltura, Sostenibilità, Cibo, Territorio, Identità, Salute, Ambiente. Qui filiera corta”.
“I processi di internazionalizzazione – afferma Giacomo Sanavio, Assessore allo Sviluppo Rurale della Provincia di Pisa - rischiano di estraniare sempre più il consumatore dalle fasi di produzione, dalla provenienza, stagionalità e qualità degli alimenti, penalizzando, di conseguenza, un settore molto delicato, che costituisce, per definizione, una risorsa endogena per qualunque territorio, non facilmente replicabile. L’agricoltura della provincia di Pisa – prosegue Sanavio - ha intrapreso ormai da tempo un percorso di adeguamento improntato sulla ricerca di mercati di qualità, sulla differenziazione, sulla creazione di valore e sulla diversificazione produttiva. Sotto questo profilo, le imprese hanno saputo sfruttare le potenzialità derivanti dal flusso turistico, da una qualificazione della domanda dei consumatori locali, da una crescente vivacità e disponibilità alla collaborazione tra imprese e con le Amministrazioni locali, che hanno incoraggiato la nascita di progetti comuni e iniziative collettive (mercati locali, botteghe di produttori, GAS, progetti di informazione e sensibilizzazione nelle scuole)”.
A partire da queste azioni e all’interno di un quadro più ampio di attività la Provincia di Pisa - Assessorato allo Sviluppo Rurale sempre con il supporto tecnico-scientifico del Laboratorio di studi rurali Sismondi, ha recentemente intrapreso, un percorso per la definizione e successiva adozione di un Piano del Cibo della Provincia di Pisa.
“Nel caso del cibo, più ancora che in altri ambiti - aggiunge Sanavio - pianificare non significa vincolare la libertà individuale, ma, al contrario, creare le condizioni di contesto perchè vengano ampliati gli spazi di libertà individuale attraverso l’educazione e l’informazione, la dotazione di infrastrutture materiali, la coerenza tra tutti gli interventi che riguardano il cibo, facendo emergere e dialogare una pluralità di visioni, di operatori e di modelli di produzione e consumo con evidenti riflessi dal punto di vista sociale ed ambientale. Con questo opuscolo – conclude Sanavio - vogliamo fornire al cittadino-consumatore uno strumento in più per riflettere su questi temi e per poter fare appunto la propria scelta”.
Nella pubblicazione, infatti, si spiega cos’è la filiera corta e la differenza rispetto al modello industriale, perché è importante e conviene. Inoltre si danno indicazioni pratiche su frutta e verdure di stagione, sui luoghi della filiera corta e si indicano alcune ricette della tradizione culinaria locale con prodotti del territorio.

 
realizzato da Navigalibero